Cosa succede dopo il Corso Aff

Dopo aver aver superato il settimo livello hai raggiunto l'obbiettivo del Corso Aff .
Ora sei capace di fare "da solo" gli ulteriori lanci necessari per la formazione. Verrai comunque preparato dagli Istruttori della Scuola per i diversi programmi di lancio della Progressione che poi metterai in pratica sempre sotto la loro sorveglianza.

Progressione

I lanci verranno valutati  in base ai video della caduta libera e discussi con te per elaborare eventuali correzioni necessarie. Il programma di formazione, fino all'ottenimento della licenza, include figure in caduta libera come rotazioni, looping e derive, come pure tutti i movimenti del volo assieme a un Istruttore. Naturalmente, durante questi lanci, continuerai ad allenare il controllo del paracadute (Conduzione Vela) e la precisione d'atterraggio per essere preparato a questa parte dell'esame. 

Test pratici

DM 467/T
Decreto Ministeriale del 1992 che regolamenta l'attività di paracadutismo
Regolamento Enac 2015 - Licenze

L’allievo paracadutista che intenda conseguire la licenza deve effettuare:
  • a) attività addestrativa di n. 50 lanci con paracadute planante di cui 15 negli ultimi 12 mesi ed 1 negli ultimi 3 mesi; 
  • b) 20 minuti complessivi di caduta libera di cui 10 negli ultimi 12 mesi; 
  • c) simulazione di sgancio all'imbracatura sospesa effettuata ogni 6 mesi nel corso dell’addestramento, con esito favorevole, annotato sul libretto dei lanci dall'Istruttore; 
  • d) addestramento integrativo sull'utilizzo in volo ed in atterraggio delle vele; tale addestramento deve essere annotato sul libretto dei lanci. Il completamento della sequenza di addestramento, deve essere annotato sul libretto di istruzione nella sezione dell’addestramento integrativo; l’annotazione è indispensabile per Regolamento Rilascio e il rinnovo delle licenze di paracadutismo  
I sottoelencati Test di lancio convalidati sul libretto di attestazione dell'istruzione.
Per la convalida è richiesta l'effettuazione corretta di tutte le fasi indicate, con tolleranza 45° di

deviazione rispetto agli assi di riferimento negli esercizi in caduta libera, e l'apertura del paracadute

sopra la quota minima ammessa. 

  • Test 1 = Stabilità ed autocoscienza: mantenimento autonomo delle condizioni di stabilità nella fase di caduta libera per non meno di 10 secondi consecutivi e nella fase di apertura del paracadute, ed azionamento del dispositivo di apertura alla quota prestabilita ( ± 100 metri). 
  • Test 2 = Giri: effettuazione nel tempo massimo di 8 secondi, di 2 Giri in caduta libera (rotazioni volontarie di 360° sull'asse verticale alternate in sensi opposti) con stop intermedio e finale sull'asse di riferimento iniziale. 
  • Test 3 = Deriva: modifica in direzione imposta della traiettoria inerziale di caduta libera, efficace e stabile per non meno di 10 secondi consecutivi. 
  • Test 4 = Figure associate: effettuazione nel tempo massimo di 16 secondi, di un esercizio in caduta libera composto da 2 Giri + 2 Loopings (rotazioni volontarie di 360° sull'asse di beccheggio alternate in sensi opposti) con stop intermedi e finale sull'asse di riferimento iniziale. 
  • Test 5 = Lavoro Relativo (RW): lancio in coppia con un Istruttore di Paracadutismo (IP) o con un paracadutista con licenza in esercizio designato dall'IP, il quale si lancia per primo e nella fase di caduta libera rimane in assetto stabile mantenendo l'asse dell'aeromobile. Il candidato si lancia separatamente dall'interno dell'aeromobile con distacco osservabile, lo raggiunge entro 30 secondi contati dalla propria uscita ed effettua presa efficace su suo fianco senza pregiudicare la stabilità di entrambi, poi si separa, si allontana con deriva efficace e segnala l'apertura con metodo convenzionale. 
  • Test 6 = Precisione d'Atterraggio (PA): due atterraggi consecutivi entro l0 metri da un bersaglio prefissato con paracadute principale planante. 
  • Test 7 = Auto-Lancio (AL): capacità di determinazione autonoma e corretta del punto di lancio ai fini dell'atterraggio in area prestabilita, ed azioni relative per il raggiungimento dello stesso, dimostrata in almeno 2 lanci.  
  • Addestramento integrativo sull'utilizzo in volo ed in atterraggio delle vele.

Licenza di Paracadutista

Regolamento Enac 2015 - Licenze
Rilascio delle Licenze di Paracadutismo

Conseguimento della licenza di paracadutista


1. La licenza di paracadutista autorizza il titolare:


  • a) ad effettuare attività di lancio da aeromobili; 
  • b) a partecipare a manifestazioni sportive, anche a carattere pubblico, praticando tecniche di lancio nelle quali abbia acquisito la specifica abilità, purché in possesso dei requisiti previsti e nel rispetto delle prescrizioni delle normative di settore.
2. Per essere ammessi agli accertamenti di idoneità per il conseguimento della licenza

occorre:


  • a) aver effettuato la prevista attività addestrativa teorica; 
  • b) aver superato uno specifico corso di addestramento pratico; 
  • c) aver completato con esito positivo il previsto accertamento teorico pratico. 
  • d) essere in possesso di certificato di idoneità psico-fisica, secondo la normativa specifica in vigore per i paracadutisti, prima dell’inizio dell’attività di lancio.