Francesca Martini … il mio lancio tandem.

pubblicato in: Lanci in Tandem, Notizie | 0

…suona la sveglia, sono le 8:00 ora legale… 
sbadiglio e mi sento confusa…è già ora di alzarsi, realizzo che è domenica… che non devo svegliare i bambini per andare a scuola e che non devo neanche andare a lavoro….
…attimi interminabili di realizzazione…
Cavolo: vado a saltare!!
Mi coglie un momento di indecisione… guardo fuori dalla finestra, è nuvolo, forse piove, forse ho ancora l’ultima chance di ripensarci senza assumermene la responsabilità…
Chiamo Alessio… il tempo non fa così schifo anzi, si parte tra un’oretta e mezza….
Sospiro, mi butto giù dal letto… 
una bella lavata alla faccia assonnata, un caffè con caffeina… due tre mandorle… mi vesto… sono pronta… 
Aspetto mentre fumo una sigaretta… chissà se saranno le ultime penso… 
Eccoci… si parte, direzione Arezzo…
Francesca puoi ancora ripensarci, Francesca puoi ancora usare l’arma “oddio non mi sento bene”…
Mi trovo difronte un foglio da compilare.. declino tutti e tutto da responsabilità.. dichiaro di non essere ubriaca e nemmeno sotto l’uso di stupefacenti.. dichiaro di essere in “pieno delle mie facoltà mentali “….ahahhahahahahahahhah!! Questa è bella!! 
Briefing fatto, indosso il tutone, indosso l’imbracatura.. “Francesca puoi ancora tirarti indietro “… ma non sono io a decidere, mi lascio guidare..
Mi fido… saliamo sull’aereo.. non ho paura del volo… 
vengo avvisata che i quattro moschettoni sono assicurati e saldati a Maurizio, l’istruttore con cui farò il tandem.. “oh cazzo! Ci siamo…!
“Francesca puoi ancora piangere”
Sento una voce alle mie spalle..”4500 metri, tra meno di un minuto saltiamo”..
Improvvisamente si apre il portellone, arriva freddo, ma io sono già paralizzata… uno, due, tre, quattro.. sono scomparsi nel vuoto… Alessio… scomparso di lato agganciato fuori.. tocca a noi.. IL VUOTO.. mi trovo ciondoloni.. “giuro non ci sono andata spontaneamente “… Oddio!!! 
Adesso è tardi!! “Francesca non puoi più né piangere né tornare indietro ”
SI VOOOOLAAA!! 
STO VOLANDO!
Come in un sogno, come davanti a un mega schermo.. ci sono le nuvole sotto e tutto intorno il cielo…è stupendo.. scendiamo a 200km/h .. ma sembra di essere sospesi per corde dal cielo, le mani di un angelo, forse il babbo.. non ho paura.. sono estasiata da questa sensazione leggera di volare…
Osservo tutto, non voglio perdermi niente, voglio godere di questa esperienza unica… passiamo attraverso una nuvola bianca e densa.. c’è un cerchio di arcobaleno… e ancora sospesa ci avviciniamo lentamente al suolo…. NOOOO !! Sta per finire!!
Ancora la voce alle spalle, la stessa che mi ha chiesto se stavo bene durante la caduta , la stessa che mi ha indicato l’arcobaleno, sempre quella che mi ha suggerito di godermi lo spettacolo.. “Francesca, posizione di atterraggio… “…. Ok… allora scendiamo!
Grazie Maurizio.. grazie Alessio.. 
grazie perché avrei creduto di cadere e invece ho volato!!

Lascia una risposta